nemesis

Psicologia Clinica e Forense – Psicoterapia – Logopedia

Pensieri e Aforismi #118 Omero

Lascia un commento

#118-Omero

Pensieri e Aforismi #116 Chaplin

Lascia un commento

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: come affrontare la disfunzione erettile?

Mauro, 27 anni

Buongiorno,
per me è difficile chiedere aiuto sulla situazione che sto vivendo. Mi sento molto in imbarazzo e faccio fatica a parlare di queste cose. Scrivere a voi di questo problema lo rende ancora più reale nella mia mente, mi fa paura, ma penso che sia arrivato il momento di farci i conti e provare a risolvere la situazione.
Sono fidanzato da 4 anni con una ragazza, abbiamo un bellissimo rapporto, io sento che è la ragazza giusta per me, stiamo progettando di vivere insieme e di costruire con il tempo una famiglia con almeno due figli e un cane. Ma da diversi mesi a questa parte non riusciamo ad avere rapporti. Io vado in agitazione, mi viene la tachicardia, inizio ad avere una forte sudorazione e perdo completamente l’erezione. Lei prova a continuare e ad aiutarmi ma non funziona mai. Io divento triste, mi sento in colpa, ho paura che lei possa lasciarmi o addirittura pensare che sia lei il problema. Non potrei sopportare che lei pensi sia colpa sua, non è colpa sua io sento che è mia l’agitazione quando arriva quel momento perché prima provo una fortissima attrazione nei suoi confronti e desidero tanto fare l’amore con lei. Poi, però, non riesco. Sta diventando un incubo e non riesco più ad approcciarmi a lei.

Buongiorno Mauro,
grazie molte per averci scritto.

Quello che lei descrive è un problema che riguarda diversi uomini. La prima cosa da fare in queste situazioni è escludere che ci siano cause organiche a quello che le sta accadendo, sarebbe opportuno facesse una visita andrologica. A volte queste problematiche sono dovute a problemi ormonali o a problemi di flussi circolatori all’interno dei corpi cavernosi del pene.

Una volta esclusa la causa organica si può iniziare a pensare ad una causa psicogena, possono essere molteplici i fattori che contribuiscono ad una difficoltà di mantenimento dell’erezione durante un rapporto sessuale. Alcuni di questi possono essere una scarsa autostima, il timore di deludere il partner, la paura che ricapiti la prestazione deludente, dando, così, il via ad un circolo vizioso.

Lei e la sua compagna, qualora lo riteneste opportuno, potreste rivolgervi a un sessuologo clinico, la sessualità si gioca nella coppia ed è importante non escludere il partner in questo percorso anche se spesso si pensa che sia solo un proprio problema. E’ usuale cercare di darsi la colpa in questi casi, ma affrontare insieme il problema renderà l’esito della terapia più favorevole.

Uno dei trattamenti più usati è la Terapia Mansionale Integrata: è un metodo che mira alla risoluzione del sintomo e allo scioglimento del circolo vizioso di automantenimento dello stesso. Attraverso questo metodo ogni partner ha la possibilità di conoscersi, conoscere l’altro e conoscere sé attraverso l’altro avendo come obiettivo la ricerca del piacere condiviso.

Spero di esserle stata di aiuto.


Ossessione d’amore: DOC da relazione

Se c’è un termine psicologico di moda in questi ultimi anni è “ossessione” e spesso si fa riferimento ad un’ossessione d’amore.
Facendo zapping tra i canali che hanno il palinsesto incentrato principalmente su reality e documentari, le ossessioni sono le protagoniste indiscusse, che siano “imbarazzanti” o che ognuno racconti la propria. pensierosa
Non è però solo la televisione popolare che si occupa di ossessioni… Anche eminenti ricercatori se ne occupano ovviamente, e da qualche anno i ricercatori israeliani Guy Doron, Danny Derby e Ohad Szepsenwol hanno studiato in particolare il disturbo ossessivo compulsivo da relazione (DOC da relazione).
Si tratta di un disturbo che potrebbe riguardare diversi tipi di relazione (genitori-figli, professori-studenti; la propria relazione con Dio) ma quello più diffuso e studiato è quello che riguarda l’ossessione d’amore quindi della relazione amorosa.
Continua a leggere


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Gli altri mi deludono

Giorgia, 30 anni

tristezza“Buongiorno dr.ssa, le scrivo perché recentemente ho avuto una fortissima delusione da una mia grande amica, alla quale mi sono dedicata con affetto sincero. Ora mi sento terribilmente triste, ho perso la voglia di andare a lavorare, di stare insieme agli altri, mi è passata la fame. Il problema è che non è la prima volta che mi succede: molti amici, durante la mia vita, a un certo punto mi hanno voltato le spalle, diversi miei ex fidanzati mi hanno delusa, obbligandomi a interrompere le nostre relazioni. Ora non so che fare, mi chiedo come sia possibile che queste sfortune capitino tutte a me. Come posso affrontare anche questa perdita?” Continua a leggere