nemesis

Psicologia Clinica e Forense – Psicoterapia – Logopedia

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Stress ed ansia non mi fanno vivere bene l’università

Antonino, 19 anni

“Buonasera a tutti, mi chiamo Antonino e sono uno studente universitario, frequento per ora il mio primo anno. Il mio problema è mantenere lo stress e l’ansia a livelli accettabili. Ogni qualvolta si avvicina un esame vado in panico e studio il triplo di quanto il mio corpo e la mia mente possano sostenere, cerco di superare i miei compagni di studio e se loro sono più avanti di me mi butto giù. Per ora sto studiando fisica e vedere che, ad una settimana dall’esame, alcuni esercizi non mi riescono mi demoralizza più di quanto dovrebbe. Cosa dovrei fare per calmarmi? Come posso riuscire a non paragonarmi agli altri e a vivere il periodo universitario in modo più adeguato?
Grazie mille per la vostra risposta e il vostro tempo.”

Continua a leggere

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Da quando è nato il piccolo, mio marito è in crisi!

Flavia, 34 anni

Sto con mio marito, Stefano, coetaneo, da 10 anni, e da sempre è stato per me un grosso punto di riferimento: un uomo deciso, con tanti amici, un buon lavoro, un tipo che ha sempre tutto sotto controllo, molto progettuale e concreto. baby

Da quando però è nato Giovanni, un anno e mezzo fa, ha spessissimo degli attacchi d’ansia. Quando torna dal lavoro si sdraia sul divano perché si sente distrutto. Progettare cose è impossibile, a lungo termine ma anche a breve. Soffre e si continua a lamentare di essere un cattivo padre, ma non riesce a fare nulla per attivarsi. Continua a leggere

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Mia figlia non vuole separarsi da me…cosa posso fare?

Buongiorno,
sono Maria, una mamma di una bambina piccola, Camilla, di quasi tre anni. È figlia unica. Sono un po’ preoccupata per alcuni suoi comportamenti: quando io mi allontano da lei per uscire o per andare al lavoro, piange, urla, si butta a terra o si aggrappa a me. A volte faccio fatica a lasciarla andare, mi sento in colpa, come se l’abbandonassi. Camilla è stata sempre con me il primo anno di vita, poi io sono rientrata al lavoro e ho lasciato Camilla con i nonni. I nonni mi dicono che è normale che faccia così, ma io sono preoccupata, anche perché inizio a vivere questa situazione in maniera frustrante. Mio marito lavora tutto il giorno, fa dei turni stremanti, anche di notte. Quindi il papà non vive questa situazione come me, dice che esagero e che non devo preoccuparmi.

Continua a leggere

Pensieri e aforismi #53 Picoult

Lascia un commento


2 commenti

INCONTRO GRATUITO Ansia: un segnale da ascoltare – Settembre 2016

immagine ansia2

Giovedì 29 Settembre 2016
dalle ore 19.00 alle ore 20.30
presso la sede di Milano
via E. Petrella 14 (Google Maps)

(ancora 8  posti disponibili)

Dopo l’interesse registrato dai partecipanti del precedente incontro, i feedback positivi raccolti e le numerose richieste che ci sono arrivate di replica dell’evento, il Centro Nemesis ripropone la serata dedicata al tema dell’ansia!

Si sente spesso parlare di ansia, ma di cosa si tratta?
Imparare a riconoscerla, ascoltarla e gestirla è possibile!

La Dr.ssa Alessandra Bianchi (Psicologa Clinica e Psicoterapeuta) e la Dr.ssa Silvia Di Nunzio (Psicologa Clinica e Psicoterapeuta) presenteranno le componenti di questa emozione e le possibili chiavi di lettura secondo il modello cognitivo.

Verrà lasciato spazio al dibattito e alla condivisione e al termine dell’incontro verrà presentato il progetto di psicoterapia di gruppo per l’ansia in programma nel mese di ottobre.

Iscrizioni:
INGRESSO LIBERO – ISCRIZIONE OBBLIGATORIA
all’indirizzo mail silvia.dinunzio@centronemesis.com o tramite modulo sottostante
(15 posti disponibili)

Leggi anche:
L’ESPERTO RISPONDE Ansia: come posso fare?

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Ansia, come posso fare?

Cesare, 32 anni

Stress-e-ansiaBuongiorno,
vi scrivo perché da un po’ di tempo credo di soffrire d’ansia.
Mi ritrovo spesso a rimuginare per un sacco di tempo su questioni che mi preoccupano, principalmente scadenze lavorative, e questo peggiora la qualità del sonno, perché mi addormento sempre tardi, e anche delle mie relazioni, perché poi se dormo poco sono irritabile di giorno. Sono sempre distratto, perché sono teso a pensare a cose che devo fare  e a cosa potrebbe succedere, e questo evidentemente non giova a nessun ambito della vita. 
Continua a leggere

https://centronemesis.com/lesperto-risponde/


Lascia un commento

L’ESPERTO RISPONDE: Bloccata alla tesi finale: aiuto!

Sara, 25 anni

“Buongiorno, mi chiamo Sara e ho 25 anni e sto terminando il mio percorso di studi all’Università, facoltà di Scienze Politiche. Sono arrivata alla tesi finale e sono bloccata! Ho iniziato a scriverla, ma continuo a correggere e modificare, non sono soddisfatta, ma nello stesso tempo non ci dedico troppe attenzioni e rimando in continuazione.

laureato-2Ho perso la prima sessione nella quale si sono laureati alcuni dei miei compagni e amici e mi è dispiaciuto molto, ma nel momento in cui cerco di riprenderla faccio pochissimo perdo tempo e mi scoraggio e abbandono. Non so cosa fare, il tempo passa e io non riesco  a procedere. Sto iniziando ad evitare di pensarci perché, quando lo faccio, mi agito e divento ansiosa, ma so ovviamente che questa non è la soluzione. Non capisco cosa mi sta succedendo, cosa posso fare? Grazie!”. Continua a leggere


Lascia un commento

INCONTRO GRATUITO Ansia: un segnale da ascoltare

immagine ansia2

Mercoledì 30 Marzo 2016
dalle ore 19.00 alle ore 20.30
presso la sede di Milano
via E. Petrella 14 (Google Maps)

(5 posti disponibili)

Si sente spesso parlare di ansia, ma di cosa si tratta?
Imparare a riconoscerla, ascoltarla e gestirla è possibile!

Continua a leggere


Lascia un commento

Quali pensieri ci fanno stare male? Ecco come riconoscerli per poi affrontarli..

Tutti gli esseri umani pensano, provano emozioni e agiscono di conseguenza.

Troppo spesso però siamo convinti che un evento provochi in noi emozioni immediate e sottovalutiamo il ruolo dei pensieri.

Ecco qual è la vera sequenza..

Continua a leggere